June 21st, 2008

  •  26 June 2008 |
    Diario |
    1
     

    Vorrei poter guidare ad occhi chiusi e viaggiare sui binari dei profumi della notte.
    Fa caldo ora. Fara’ piu’ fresco tra poco, quando saremo sul fiume.
    A destra gli argini.
    A sinistra i campi in esplosione.
    Gli insetti sono le nostre stelle cadenti.
    Colorano la notte i nostri piccoli fari, quasar al tungsteno.
    Silenzio.
    Solo s [...]

  •  21 June 2008 |
    Diario |
    4
     

    Ci vedo male se non mi chiami.
    Ci vedo tutto storto a testa in giu’.
    E se non ridi come ridevi mi sembra che mi cadono le gambe e le braccia e e gli occhi si moltiplicano e non capisco piu’ dove sono.
    Quindi chiamami.
    Svelta.
    Subito.

  •  20 June 2008 |
    Diario |
    0
     

    E’ un sottile annullarsi.

  •  17 June 2008 |
    Diario |
    5
     

    Il sottoscritto, non volendo scadere nella piu’ totale banalita’, tentava alacremente di trattenersi dallo scrivere PIOGGIA DI MERDA.
    Ogni giorno si svegliava speranzoso, baciava la sua ragazza, si alzava e correva tre o quattro kilometri, per arrivare alla piu’ vicina finestra. Spostava le dieci tende in oro grezzo e ur [...]

  •  14 June 2008 |
    Diario |
    0
     

    A volte ti vesti nella maniera sbagliata.
    Perche’ poi piove a dirotto.
    E tu con le infradito ti senti uno scemo.
    In Vespa, alle sette di mattina, cielo che pigia e non ti lascia passare.
    Mi scusi, permesso, eh, un caffe’, per dios!
    Altre volte,invece, ti vesti nella maniera sbagliata.
    Perche’ poi devi tifare l’Ital [...]

  •  10 June 2008 |
    Diario |
    1
     

    Mi sveglio con Champs Elysees nelle orecchie. Quella dei NOFX.
    Che e’ assurdo, che sono in Spagna, che sono italiano, che mi sveglio con un pezzo cantato in francese da un gruppo americano.
    E non credo di averla sentita in giro.
    Pero’ e’ un bel pezzo, mi mette di buon umore.
    Mi ricorda di quando ero sbarbatello, in bicic [...]